4 LUGLIO 2017

Due donne di FS Italiane dietro un'operazione finanziaria di successo

Un bond da un miliardo di euro con ordini pari a quasi due volte l’ammontare finale: così il Gruppo FS Italiane è tornato sul mercato tre anni dopo l’ultima emissione obbligazionaria. I proventi andranno a finanziare parte del Piano Industriale, soprattutto l’acquisto di materiale rotabile per il trasporto regionale di Trenitalia e gli interventi sull’infrastruttura AV/AC di RFI.

Il collocamento dei bond è stata realizzato tramite un pool di banche composto da Barclays, BnpParibas, Credit Agricole Cib, Deutsche Bank, Goldman Sachs, JpMorgan e Unicredit.

L’iniziale previsione dell'emissione di circa 700 milioni di euro è stata nettamente superata dalle domande pervenute per quasi 2 miliardi di euro permettendo al Gruppo FS di far crescere l’importo dell’operazione e portarla a 1 miliardo di euro, con scadenza a 8 anni e cedola pari a 1.5%.

Un grande successo per FS Italiane e per la struttura Finanza guidata da Stefano Pierini, che ha potuto contare sulla professionalità di due giovani colleghe: Vittoria Iezzi (Responsabile Investor Relations e Merito di Credito) e Lorenza Di Cintio che hanno assistito Pierini nella realizzazione dell'operazione.

Il bond, il primo della gestione dell'AD Renato Mazzoncini, rientra nel programma EMTN da 4,5 miliardi di euro, aggiornato il 13 giugno scorso.

«Abbiamo avuto la conferma che il messaggio della credibilità industriale di FS e del suo nuovo Piano d’impresa è passato forte e chiaro. Di questo voglio ringraziarvi, perché dietro i successi ci sono innanzitutto le persone». Questo è stato il primo commento di Renato Mazzoncini che, insieme alla Presidente Gioia Ghezzi, ha voluto incontrare le colleghe che hanno lavorato negli ultimi mesi al lancio dell’emissione obbligazionaria.

«Abbiamo tanto da dare, e questo viene riconosciuto in tutto il mondo da quando abbiamo reso esplicita la nostra intenzione di muoverci all'estero», ha aggiunto Gioia Ghezzi.

«La solidità finanziaria e patrimoniale di FS unita ad un mix unico di eccellenze nel campo del trasporto e delle infrastrutture rappresenta il target di investimento per gli investitori di tutto il mondo, oggi per i titoli di debito e in futuro per i titoli azionari» ha ricordato Stefano Pierini, Responsabile della Struttura Finanza che ha lavorato a questa operazione finanziaria.

Ultimi Articoli

TOP